Inquinamento acustico domestico: tutti i rischi da considerare

inquinamento acustico domestico
isolamento acustico Roma

Inquinamento acustico domestico: tutti i rischi da considerare

Credevi fosse un semplice mal di testa, ma sono giorni che non si decide a passare. E se fosse inquinamento acustico? Ci avevi mai pensato a questa possibilità? Recenti studi hanno dimostrato che i rischi derivati da inquinamento acustico domestico sono molto più alti e invasivi di quello che pensiamo, soprattutto per ciò che concerne quei rumori molesti ma non abbastanza da essere definiti “disturbo della quiete pubblica” (e, quindi, perseguibili anche penalmente).

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), l’inquinamento acustico (domestico e non) è pericoloso e dannoso tanto quanto quello ambientale e i suoi danni, anche se non sempre palesi ed evidenti, si protraggono così a lungo nel tempo che è molto importante correre ai ripari nonappena si presentano disturbi all’apparenza comuni ma anche costanti.

Disturbi legati al sonno, ipertensione, malattie cardiovascolari… sono tutte patologie con un’incidenza maggiore in luoghi e città particolarmente rumorosi. E non è necessario vivere nel centro di New York, o trascorrere gran parte della propria giornata nel traffico di Londra: a volte l’inquinamento acustico domestico può essere dannoso e fastidioso tanto quanto. Pensate a un vicino particolarmente rumoroso, con un figlio che suona la batteria non insonorizzata a ogni ora del giorno e della notte, o la coppia che abita sopra di voi che fa festa ogni sera e vi disturba con sedie che si muovono e tacchi che si alzano. Anche questo è inquinamento acustico (domestico, appunto) e in quanto tale può e deve essere trattato e considerato.

© Copyright 2019 - Tutti i Diritti riservati - ISOFIT S.R.L. - P.IVA: 07640121005

ADEGUATO AL GDPR 2019 - Privacy Policy - Cookie Policy