Pannelli fonoassorbenti a Roma: una soluzione al rumore

Pannelli fonoassorbenti a Roma
isolamento acustico Roma

Pannelli fonoassorbenti a Roma: una soluzione al rumore

pannelli fonoassorbenti a Roma hanno risolto il problema del rumore causato da una cattiva organizzazione degli spazi interni e dall’uso di superfici lisce nell’arredo. Il rumore proveniente dall’esterno può essere talmente forte e continuativo da rovinare il comfort acustico all’interno di abitazioni private, posti di lavoro e luoghi di svago. Il problema è che non tutti i pannelli fonoassorbenti sono uguali e soltanto il contatto con esperti in isolamento acustico di Roma può aiutare a trovare le soluzioni giuste per gestire i problemi del rumore. 

Lo studio dietro l’insonorizzazione di un appartamento

Gli esperti in insonorizzazione di Roma propongono varie tipologie di pannelli fonoassorbenti, vale a dire elementi di forme e caratteristiche differenti in grado di isolare acusticamente gli spazi interni. Tutti i pannelli fonoassorbenti sono caratterizzati da un lato piatto, un materiale dalla consistenza spugnosa, leggera e a bassa densità e un lato tridimensionale. 

L’obiettivo di questi pannelli è ridurre la propagazione del suono sia all’esterno che all’interno degli spazi chiusi in modo da rendere possibile la convivenza della vita pubblica e del privato. In termini di progettazione però è importante sapere esattamente quale tipo di materiale utilizzare e dove installare ogni tipo soluzione per ottenere un’insonorizzazione dell’appartamento sia verso l’interno che verso l’esterno. 

Gli esperti del settore conoscono i meccanismi di assorbimento del suono dei diversi materiali e la loro capacità di assorbire e non trasmettere il suono. L‘assorbimento per porosità realizzato dalla capacità del materiale poroso di intrappolare l’energia sonora e trasformarla in calore, dissolvendo il suono. Esiste, poi, l’assorbimento per risonanza di membrana da utilizzare quando si vuole che l’energia del suono venga catturata e annullata dal movimento oscillatorio del pannello. Si può sfruttare l’assorbimento per risonanza di cavità: il suono raggiunge una cavità e viene riflesso in minima parte all’interno della cavità fino a sparire. 

Come evitare lo stress da rumore e altre patologie dell’inquinamento acustico 

L’inquinamento acustico prolungato può portare a varie patologie psicofisiche a lungo termine racchiuse nel concetto dello stress da rumore. Oltre ai danni uditivi provocati dal rumore, infatti, esistono problemi e implicazioni psicologiche dai risvolti negativi: disturbi del sonno, malessere generale, problemi cardiocircolatori, sbalzi di umore e altro. 

Va da sé che è bene migliorare l’aspetto acustico degli ambienti sfruttando i pannelli fonoassorbenti e fonoisolanti per evitare danni all’apparato uditivo e i problemi di salute. Di fatto gli esperti potrebbero consigliare l’installazione di pannelli acustici con l’obiettivo di non far sentire il rumore delle persone che abitano al piano superiore o inferiore, di isolare due stanze vicine e di evitare le interferenze del rumore esterno. 

© Copyright 2019 - Tutti i Diritti riservati - ISOFIT S.R.L. - P.IVA: 07640121005

ADEGUATO AL GDPR 2019 - Privacy Policy - Cookie Policy